loader image
logo bianco hic et nunc
25 Gennaio 2022

Barbera del Monferrato: storia e origini

Tempo di lettura: 4.7 minuti
banner codice promozionale offerta

Barbera del Monferrato, per non incorrere in dubbi o perplessità, la prima questione da affrontare è puramente di genere. Si dice “il” o “la” Barbera? Maschile o femminile?

La Barbera è femmina. O almeno è femminile quando si indica il vino, mentre il maschile “il Barbera” viene utilizzato come riferimento al vitigno. 

Celebri poeti come Giovanni Pascoli e Mario Soldati coniugano il sostantivo al femminile, sottolineando la femminilità di questo vino.

Giosuè Carducci, affascinato dalla potenza della Barbera, la descrive come “Generosa Barbera” in una poesia che esalta la sensazione di essere soli in mare, sfidando una bufera.

Le Radici Antiche della Barbera

Le prime tracce del Barbera risalgono al 1514, quando nei catasti di Chieri si menzionano i vigneti di Barbera. Nel corso del tempo, il vitigno si è diffuso principalmente nelle province di Asti e Alessandria, diventando uno dei principali vitigni a bacca nera del Piemonte.

Nel 1798 la Barbera entra ufficialmente nell’elenco dei vitigni piemontesi per mano del Conte Nuvolone della Società Agraria di Torino che la definì «vino possente, sempre piuttosto severo, ma ricco d’un profumo squisito, e d’un sapore che alla forza accoppia la finezza». 

Nei primi decenni del Novecento, la ricostruzione dei vigneti piemontesi dopo la distruzione della filossera, ebbe come protagonista principale proprio il Barbera, un vitigno scelto spesso dagli agricoltori per rusticità, costanza di produzione, alto contenuto in zuccheri, sostanze coloranti e acidità. Un vino adatto a essere venduto nei mercati e nelle osterie che venne associato al concetto di consumo di massa.

barbera del monferrato

Dove si produce la Barbera del Monferrato

Le zone di maggior produzione della Barbera sono tre: il Monferrato, la provincia d’Asti e le Langhe.

La Barbera presenta numerose DOC, ognuna con un suo specifico disciplinare: Barbera del Monferrato, Barbera d’Asti, Barbera d’Alba, Barbera dei Colli Tortonesi, Canavese, Pinerolese.

Dal 2011, due sono invece le DOCG: Barbera del Monferrato e Barbera d’Asti. 

La Barbera del Monferrato di Hic et Nunc

La Barbera del Monferrato di Hic et Nunc trova la sua massima espressione nelle colline della provincia di Asti e parte della provincia di Alessandria. Con altitudini tra i 150 e i 400 metri, caratterizzate da un clima temperato o temperato-caldo, il risultato è un vino beverino con ciliegie in evidenza e un’acidità concentrata.

Le massime espressioni della Barbera del Monferrato di Hic et Nunc sono sicuramente “Monumento” e “Femminile Singolare”.

Monumento, la Barbera del Monferrato Superiore DOCG di Hic et Nunc, è un’opera d’arte enologica. Caratterizzata da una complessità inconfondibile grazie a una lunga maturazione in legno, preserva l’essenza unica del vitigno. Monumento rappresenta struttura ed equilibrio, potenza e longevità.

monumento senza premi
femminile singolare barbera del monferrato

Femminile Singolare è la versione classica della Barbera del Monferrato DOC di Hic et Nunc. Una “signora” dal carattere distintivo, sempre piacevole da gustare e facilmente abbinabile.

Torna al blog
18 Giugno 2024
Le nuove annate Barbera del Monferrato e Cortese pronte al debutto
29 Marzo 2022
Il metodo Classico
11 Ottobre 2022
Degustazione con delitto: una serata “da brividi” in Cantina
08 Marzo 2023
Un fine settimana di degustazione vini
13 Ottobre 2020
La nuova Cantina Hic et Nunc incontra la ristorazione piemontese

NON SEI ANCORA ISCRITTO ALLA NOSTRA NEWSLETTER?

Iscriviti per non perdere nuove promo e novità dalla nostra cantina.
Cookie